IN COSA CONSISTE

La prova valutativa è un'esame teorico-pratico in forma di test, della durata di 85 minuti, eseguita con strumenti informatici (PC/Workstation o iPad/Tablet) e con assegnazione a ciascun candidato di un questionario tramite estrazione casuale (randomatica) da un database di 5.000 quesiti e ogni prova avrà lo stesso livello di difficoltà per ciascun candidato. L’accesso alla prova avviene mediante l’utilizzo di appositi PIN rilasciati in esclusiva ai candidati in sede di esame.

Alla chiusura della prova il candidato visualizzerà immediatamente l'esito e la dichiarazione del superamento (o meno) della stessa.

Il questionario è composto da 60 quesiti a risposta multipla suddivisi in: 28 domande teoriche da due punti, 12 domande pratiche da due punti e 20 domande teoriche da un punto.
I candidati devono sceglierela risposta che ritengono corretta tra le quattro soluzioni proposte (3 distrattori e 1 risposta corretta).

I quesiti sono ripartiti tra le materie oggetto della prova come segue:

  • 24 quesitisulla materia del Diritto del Mercato Finanziario e degli Intermediari e Disciplina dell’attività di Promotore Finanziario;
  • 19 quesiti sulle Nozioni di matematica finanziaria e di Economia del Mercato Finanziario; Pianificazione Finanziaria e Finanza Comportamentale;
  • 5 quesiti sulle materie di Nozioni di Diritto Privato e Diritto Commerciale;
  • 6 quesiti sulla materia Nozioni di Diritto Tributario riguardanti il mercato finanziario;
  • 6 quesiti sulla materia Nozioni di Diritto Previdenziale/Assicurativo.

ATTENZIONE: La prova valutativa si intende superata con un punteggio non inferiore a 80/100.

Le prove si svolgono in aule informatizzate con una capienza media da 50 a 100 postazioni. Considerati i tempi e le caratteristiche della prova valutativa, ogni aula informatizzata ospiterà fino a due prove valutative al giorno. 

L’aggiornamento del database dei 5.000 quesiti avverrà con la sostituzione di almeno 500 quesiti ogni anno, e comunque in corrispondenza delle modifiche di leggi e regolamenti. In ogni caso le fonti normative cui far riferimento per la preparazione alla prova valutativa sono quelle indicate nel bando che indice la prova valutativa.